venerdì 31 ottobre 2014

A LAS VEGAS puoi fare tutto ciò che vuoi; ecco quello che abbiamo fatto noi!

"Sai, la cosa migliore di Las Vegas è che lì puoi diventare quello che vuoi"
dal film 21

Las Vegas, 31 agosto 2014. Questa frase presa dal film 21 del 2008 riassume in poche parole l'impressione che mi ha dato questa città. Qui si può davvero incontrare chiunque: dall'uomo di bell'aspetto in giacca e cravatta, alla ragazza elegante che cammina scalza per strada, a persone che passeggiano per la Strip con casse piene di birra o alcolici, giovani che corrono in costume e anziani sulle sedie a rotelle elettriche aggirarsi da un casinò all'altro col loro bicchierone colmo di chissà quale delizioso cocktail rigorosamente alcolico...

LA MIA SOLITA PREMESSA
 
Due cose mi sento di dirvi se state organizzando una vacanza a Las Vegas:

1) Portatevi una maglia a maniche lunghe, sempre!!! Las Vegas è una città nel cuore del deserto, infatti la riserva d'acqua è un argomento sul quale si discute parecchio e come tale è un luogo molto caldo; dico solo che la Valle della Morte è a pochi km da qui. Quando si passeggia sulla Strip (la via principale, quella che ospita tutti i famosi hotel) e capita di passare davanti all'ingresso di qualche negozio che in quel momento ha la porta aperta si sente arrivare sulla pelle una ventata di aria gelida, quindi se si è poco abituati all'aria condizionata sarete costretti ogni volta che entrete in qualche locale a coprirvi. Capita così un po' in tutta l'America, ma le alte temperature della città più grande del Nevada accentuano molto questo aspetto.

2) A costo di pagare di più cercatevi un hotel sulla Strip. La Strip è viva 24 ore su 24. Voi potrete scendere nella hall del vostro albergo a qualunque ora del giorno e della notte e troverete qualcuno che sta giocando alle slot machine e qualcuno che ordina un drink. In estate durante il giorno (a causa del caldo) le strade saranno un po' più deserte, ma vi basterà entrare in un qualunque luogo fresco o andare in piscina per chiedervi se la festa sta continuando dalla sera precedente o se è già iniziata in vista della notte imminente. Noi ci siamo avventurati un pochino fuori dalla Strip e qui l'ambiente sa molto di degrado. Nessuno ci importunato, questo sia ben chiaro, però forse trovarsi a percorrere queste strade a tarda notte può essere poco piacevole, inoltre la cifra che risparmierete per un hotel fuori mano la investirete in taxi e pulman... poi vedete voi, questa è solo la mia opininione...

E ADESSO VI RACCONTO "la NOSTRA" LAS VEGAS...

Quando ho iniziato a pensare a come scrivere il post su Las Vegas avevo subito pensato al titolo: "Le 10 cose da non perdere a Las Vegas". Poi però ho sistemato le foto, le idee, gli appunti, i video e i ricordi e mi sono resa conto che questa città offre davvero tante cose da fare e da vedere; basta pensare che ogni singolo hotel sulla Strip ha una sua caratteristica, un suo spettacolo che vale la pena essere visto, inoltre al di fuori di questa via c'è tutta la vecchia Las Vegas da scoprire, quindi per fare tutto ci vuole veramente tanto tempo e poi dipende sempre da qual è la vostra vacanza ideale: scoprire, imparare, vedere, divertirsi, tentare la fortuna al gioco, fare shopping...!? Qui di seguito c'è la mia top ten tra le cose che abbiamo fatto noi e chi lo sa che non vi dia qualche spunto per organizzarvi la vostra vacanza perfetta!

10) Fare un giro sulla Monorail. La Monorail è una monorotaia che percorre tutta la Strip. Ha come capolinea l'MGM Grand Las Vegas (foto sopra) e il Sahara Hotel and Casino che ha chiuso nel 2011 e ha riaperto il 23 agosto 2014 col nome di SLS Hotel & Casino Las Vegas. Noi l'abbiamo presa perchè volevamo visitare la Freemont Street Experience, una via piena di luci, colori e spettacoli, insomma una delle tante attrazioni che offre questa città. Purtroppo però da casa tutto è molto più semplice e Las Vegas sembra una delle città più facili da visitare, ma purtroppo non è così: le mille cartine che avevamo a disposizione non specificavano le altrettante viuzze che attraversano questa città e all'uscita della Monorail le indicazioni sono molto vaghe... per farla breve il nostro obiettivo di visitare la Freemont Street è fallito miseramente. In compenso però abbiamo l'opportunità di partire dalla cima della Strip e farcela tutta a piedi, cosa che probabilmente non avremo mai fatto perchè tra questa zona che ospita holtel come il Circus Circus Las Vegas e il The Palazzo (dal quale poi partono tutti i grandi famosi alberghi e la Strip vera e propria) c'è un bel pezzetto di strada contornato da un cantiere all'interno del quale si sta costruendo un altro lussuoso albergo.
L'SLS è un hotel splendido, pieno di luccichii, ed qui, quando ancora era Sahara che è stato girato Colpo Grosso nel 1960, il cui remake è il famoso Ocean's Eleven - Fate il vostro gioco che è stato ambientato anche all'MGM, l'altro capolinea della Monorail citato poco fa; quest'ultimo venne aperto il 18 dicembre 1993 e con le sue oltre 5.500 camere è l'hotel con più posti letto in tutta la città. Dal 2012 è stata finalmente (il mio animo animalista salta sempre fuori) chiusa la gabbia dei leoni. Da sempre l'MGM propone grandi spettacoli di ogni genere, famosi in tutto il mondo, ma uno di questi è entrato nella storia... Era il 28 giugno 1997 quando Mike Tyson, durante un incontro di boxe organizzato tra queste mura strappò con un morso l'orecchio del suo rivale Evander Holyfield.

9) Le cascate del Wynn Las Vegas. Già fuori potrete gustarvi un assaggio della grandi cascate che si trovano nel giardino dell'hotel e che cadono in un grande lago artificiale di circa 12.000 mq.
Aperto nel 2005 al posto del Desert Inn E' considerato uno degli alberghi più lussuosi al mondo ed è stato il primo ad ospitare al suo interno una concessionaria di auto di lusso: Ferrari e Maserati.

8) Ammirare la Stratosphere Tower dall'alto o anche dal basso. Coi suoi 350 metri è la torre panoramica più alta di tutti gli Stati Uniti d'America. Inaugurata nel 1996 fa parte di uno di quegli hotel sempre sulla Strip, ma verso il fondo, nella zona del Circus Circus e dell'SLS citati sopra: il Stratosphere Casino, Hotel & Tower. Raggiungere la cima dell'osservatorio costa 20,00 dollari, quindi ci siamo accontentati di ammirarla da sotto, anche se dicono che il prezzo vale completamente la vista della città che si gode da lassù. Inoltre, sulla terrazza in alto ci sono quattro attrazioni da parco divertimenti sempre a pagamento: Sky Jump, il bungee jumping più alto del mondo alto 390 metri circa; Insanity, ossia quella specie di antenna che si vede spuntare dalla cima della torre e che è una torre a caduta libera (tipo il vecchio Space Vertigo di Gardaland) alta una ventina di metri; X-Scream, una semplice giostra roteante che però gira sospesa nel vuoto; Big Shot, ossia un carellino che su una piccola rotaia viaggia verso il precipizio.

7) Passare qualche minuto...da leoni! Che amiate o meno il genere se avete visto Una Notte da Leoni e andate a Las Vegas non potete passare davanti al Caesars Palace con aria indifferente. All'interno si respira ancora l'odore di questa pellicola che viene riprosta (a caro prezzo!!!) in molti gadget venduti nei negozi dell'hotel. Oltre a queste botteghe di souvenir, ci si può perdere tra le varie boutique, ristoranti (c'è il Gordon Ramsay Pub & Grill, locale dello chef Gordon Ramsey il cui capocuoco è stato assegnato alla fine della stagione 11 di Hell's Kitchen) e beuaty farm.
Ho scoperto inoltre che nel 1981 e nel 1982, nei parcheggi del Caesar si è corso il GP di Las Vegas valido per il campionato mondiale di Formula 1 e che nella seconda e ultima edizione si è celebrato la prima vittoria in un gran premio del nostro indimenticato Michele Alboreto su Ferrari!

6) Se a Venezia un giro in gondola è troppo caro, al The Venetian è molto più economico...se vi accontentate! A seconda dell'ora che entrerete nel The Venetian perderete completamente la percezione del tempo e non vi renderete conto se siete all'interno o all'esterno dell'hotel... o meglio data la temperatura dell'aria vi chiederete come mai il tempo è cambiato così infretta.
Ed qui, sotto un cielo di cartone che gli innamorati di Las Vegas possono farsi trasportare in gondola dalle onde del Canal Grande per una cifra di circa 19,00 dollari se vorrete condividere quest'esperienza con un altra coppietta o quasi 76,00 se preferite godervi questa breve corsa da soli.

 5) Scoprire che l'Arco di Trionfo del Paris Las Vegas è identico a quello di Parigi! Eh sì, la riproduzione della capitale francese è pressochè perfetta. L'edificio che ospita le stanze è la riscostruzione del Louvre, la hall dove si fanno i check-in è una riproduzione della Galleria degli Specchi che si trova nella Reggia di Versailles, all'esterno c'è una gigantesca mongolfiera che vuole onorare i fratelli Montgolfier, l'immancabile Tour Eiffel alta 165 metri (l'originale è 324 metri) è visitabile per 7,50 dollari e l'Arco di Trionfo è identico, ha anche tutti i nomi dei paesi conquistati e dato che il mio paesino è tra questi, rivederlo anche a Las Vegas mi ha fatto battere il cuore.

4) Ammirare il giardino botanico del Bellagio. Ecco un altro luogo di Las Vegas noto agli appassionati di cinema e in particolare di Una Notte da Leoni e Ocean's Eleven - Fate il Vostro Gioco. Famoso soprattutto per le sue fontane danzanti, questo hotel vale la pena di essere visitato anche all'interno: nella hall troverete un lampadario di fiori dai mille colori, lumache giganti fatte di rose viola, uccellini enormi, e girasoli che non possono non passare inosservati. L'ingresso è gratuito e vi assicuro che non rimarrete indifferenti di fronte a questo spettacolo di colori.

3) Le fontane danzanti del Bellagio. L'edificio di questo bellissimo hotel che ho appena citato e che prende il nome di un paesino disteso sulle rive del Lago di Como, si ispira alle ville costruite in quella zona d'Italia e davanti, anche a Las Vegas si trova un laghetto che poco ha a che vedere con quello lombardo, ma che al pomeriggio e alla sera fino alla mezzanotte, ogni 15 minuti, offre lo spettacolo delle famose fontane danzanti, con getti d'acqua che raggiungono i 140 metri d'altezza.

2) Salire sul Big Apple Coaster & Arcade: le montagne russe del New York-New York. Dicono che Las Vegas è la capitale del divertimento e come tale deve avere svaghi per tutti i gusti, quindi come possono mancare le attrazioni forti come le montagne russe!? Abbiamo già visto l'offerta dello Stratosphere Hotel in quanto a giochi da luna park e anche il Circus Circus ha al suo interno un modesto parco giochi con attrazioni da brivido di vario genere. Dato che tutte queste cose sono a pagamento, abbiamo scelto di fare le montagne russe del New York-New York Hotel & Casino perchè non avevamo mai provato il brivido di girare a testa in giù e raggiungere alte velocità tra i grattacieli, nel cuore di una vera e propria città, così per 14,00 dollari a testa ci siamo lanciati in quest'avventura davvero divertente.

1) Percorrere tutta la Strip. Sembra la cosa più banale, ma invece è la cosa che più mi è piaciuta di Las Vegas. Percorrere tutta la Strip a piedi, partendo dal Luxor per arrivare al Circus Circus (o viceversa, dipende da dove si trova il vostro hotel) è un'esperienza magnifica. Saranno i 7 km (metro più, metro meno) più luminosi della vostra vita: incontrerete oltre 20 alberghi tra i più grandi e i lussuosi del mondo, tutto circondato da un tripudio di colori e luccichii, negozi che offrono i più svariati e stravaganti oggetti, persone mai viste prima se non in qualche film. Vi renderete davvero conto che a Las Vegas, per una notte, si può essere ciò che si vuole.
Dicono che dietro a questo sottile strato di lusso sfrenato si nasconda un mondo marcio, per niente bello da vivere e da scoprire e sciuramente è così, ma noi siamo in ferie, siamo a Las Vegas e ci siamo per poche ore soltanto nell'arco di una vita intera, quindi prendiamoci il bello che questa città ci offre, godiamocelo fino all'osso e torniamocene a casa contenti di aver visto e vissuto uno dei luoghi più chiaccherati al mondo.

Ecco qualche immagine che ho girato qui.

video



2 commenti:

  1. Tanta, tanta nostalgia di Las Vegas! Grazie per aver condiviso le tue immagini <3 !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì...ma come esiste il mal d'Africa esisterà anche il mal d'America?

      Elimina

Rispondo a tutti i commenti perchè sono molto importanti... in fondo se scrivo è perchè voglio essere letta.
Grazie per essere passati di qua!