mercoledì 8 ottobre 2014

Tra forme e colori: SEDONA


Scorcio dell'Oak Creek da Sedona
Sedona, 28 agosto 2014. Non ero mai stata in America prima; visitare questo continente è un po' come vivere in un film perché sei dentro a quei luoghi che fin da quando sei nato vedi sul grande o piccolo schermo. In certe città la linea che separa la realtà dall'immaginazione è molto sottile; a volte riesce difficile capire se il posto nel quale stai passeggiando è realmente così oppure se quello che vedi è una finzione, una scenetta elaborata ad arte per i turisti. Sedona è una di queste.
Sedona è una cittadina di circa 10.000 abitanti incastonata tra le rosse montagne dell'Oak Creek; chi inizia il suo viaggio alla scoperta del West America dal Sud della California (di solito Los Angeles) qui ha il primo vero impatto con famosa la terra rossa caratteristica dei canyon.
Le tappe di tutti i viaggi organizzati nel cuore dell'Ovest degli Stati Uniti sono sempre le stesse. Cambia il numero di notti passate in un posto piuttosto che in un altro, però in genere le fermate sono sempre negli stessi luoghi, quelli famosi che conosciamo già, magari non sappiamo come si chiamano però sono ben noti alle nostri menti. Sedona è una di queste tappe. C'è chi si ferma più notti per esplorare l'Oak Creek e chi invece lo guarda solo da fuori e passa in questa cittadella nel cuore dell'Arizona a metà strada tra Phoenix e il Grand Canyon solo poche ore, giusto il tempo di mangiare qualcosa e scattare due foto tra un negozietto e l'altro.

Quindi Sedona è piena di turisti 365 giorni l'anno, resta però pur sempre il fatto che nonostante ciò, anche qui ci sono dei normali cittadini; abitanti di età diverse e diverse esigenze, però qui ti capita di passeggiare per la via principale e incontrare un tizio vestito da sceriffo, come vedi solo nei film ed è in questo preciso momento che non capisci se quello è il vero sceriffo o se è un figurante. Ti guarda con lo sguardo da pistolero poco lucido, rigorosamente serio e poi entra nel bar che ovviamente ha le caratteristiche di un saloon, si siede al bancone e ordina. Non ti parla come farebbe un attore al lavoro e te non sai se puoi fotografarlo, se lui è la legge o se semplicemnte una persona che sta facendo molto bene il suo mestiere... Anche questa è Sedona e così un po' tutta l'America.

PAUSA PRANZO a SEDONA

Se qualcuno di voi ha già letto altri miei post sa che raramente parlo di cibo, quindi quando questo capita è perché ho qualcosa da far notare; in questo vorrei attirare la vostra attenzione sulla quesadillas. Non ne avevo mai sentito parlare prima, è stata la nostra a consigliarci di provare questo piatto tipico in questo locale dal nome dal nome Canyon Breeze Restaurant con terrazza panoramica.
La quesadillas nasce nel vicino Messico, ma col tempo è diventata caratteristica anche del Sud Ovest America; è una specie di tortilla, o se vogliamo di una piadina, ripiena o di pollo e formaggio o di solo formaggio e abbinata a delle salsine, buonissime solo come lo sono in America. 

SCATTI da SEDONA

Sedona Arabella Schenebly Miller; è per onorare questa persona che oggi questa cittadina contornata di terra rossa si chiama così. Vissuta tra la fine del 1800 e la prima metà del 1900 Sedona fu la moglie di Theodore Carlton Schnebly primo direttore delle poste di questo paesino all'epoca ancora senza nome...

La molto particolare Chapel of the Holy Cross. Ispirata dalla forma del nuovissimo Empire State Building di New York, costruito all'inizio degli anni '30, questa chiesa di religione cattolica doveva essere costruita in chissà quale posto della vecchia Europa, ma lo scoppio della II Guerra Mondiale fece saltare tutto e così ecco che dal 1956 Sedona ha questa costruzione particolare che nel 2007 è stata votata come una delle sette meraviglie dell'Arizona.

 La roccia nella foto in alto si chiama Courthouse Butte (che letteralmente significa collinetta del palazzo di giustizia) alta 1660 metri e si trova a fianco della famosissima Bell Rock (rocca della campana), che si trova nella foto sotto e che è leggermente più bassa (1490 metri). La Bell Rock questa rocca è considerata da molti seguaci della New Age come un portale per altre dimensioni. La guida ci ha detto che la Bell Rock ha fatto da sfondo a una pubblicità della Marlboro degli anni '80, ma non sono riuscita a trovare niente in proposito sul web.

Ecco alcune immagini che ho girato a Sedona.
video


1 commento:

  1. Are you paying more than $5 / pack of cigs? I'm buying all my cigarettes over at Duty Free Depot and this saves me over 60%.

    RispondiElimina

Rispondo a tutti i commenti perchè sono molto importanti... in fondo se scrivo è perchè voglio essere letta.
Grazie per essere passati di qua!