mercoledì 4 febbraio 2015

Il mulino più famoso di Parigi: il MOULIN ROUGE

"Il Moulin Rouge. Un locale notturno. Una sala da ballo e un bordello, dove imperava Harold Zidler. Un regno di piaceri notturni in cui i ricchi e i poveri venivano a divertirsi con giovani e belle creature di malaffare...E la più bella di tutte era la donna che amavo, Satine, una cortigiana che vendeva il suo amore agli uomini. La chiamavano il Diamante Splendente. Era lei la stella del Moulin Rouge!"

monologo di Christian (Ewan McGregor) nel film "Moulin Rouge!" (2001)

Parigi, 05 luglio 2013. Un film di successo, una struggente storia d'amore ambientata in un luogo dove l'amore si vendeva (come dice il personaggio stesso). Il Moulin Rouge nell'immaginario collettivo è quel luogo dove belle ragazze ballano seminude e sono disposte a vendere i loro corpi per denaro e che poi è stato reso celebre da quegli artisti, pittori e scrittori di fine '800, coloro che conducevano uno stile di vita fuori dalle righe fino a diventare oggi, un locale di un certo livello, non alla portata di tutti. Ma quando Baz Luhrmann ci apre le porte del suo Moulin Rouge!, nel 2001 tutto sembra diverso: lampadari luccicanti, colori accesi e tanti, tanti soldi che girano... ma com era realmente questo locale notturno...
 


Se non avete capito niente di quello che ho scritto sopra forse non avete mai visto il film in questione; si tratta Moulin Rouge! con Nicole Kidmann ed Ewan McGregor; è una pellicola del 2001 ispirata all'opera di Giuseppe Verdi La Traviata e che racconta la storia d'amore tra una ballerina di questo famoso locale parigino e un aspirante scrittore londinese.
Molte cose del film corrispondo a realtà, ma non tutte: per esempio il proprietario del Moulin Rouge si chiamava Charles Zidler e non Harold come nel film che è ambientato nel 1899, due anni dopo la morte di questa persona.
 Anche il musicista  Erik Satie e il pittore Henri de Toulouse-Lautrec sono realmente esisti. Quest'ultimo è stato interpretato da John Leguizamo, voce originale di Sid de L'Era Glaciale (in italiano Sid è doppiato da Claudio Bisio).
Il Moulin Rouge che abbiamo visto sul grande schermo non è quello che possiamo ammirare a Parigi; si tratta infatti di una ricostruzione negli studi Fox di Sidney.

E LA VERA STORIA QUAL E'?

Sull'onda del grande sucesso del Moulin de la Galette (che si trova a Montmartre) Charles Ziedler e Joseph Oller decisero di aprire un locale simile e di farci costruire sopra un mulino finto. Il 6 ottobre 1889 ci fu la grande inaugurazione di quel cabaret che ancora oggi, dopo quasi 150 anni, porta ancora in scena i balli di allora, primo tra tutti il can-can, danza ormai saldamente legata al nome del Moulin Rouge.

Molti sono i nomi noti che hanno frequentato questo locale il cui simbolo sono le pale rosse: oltre al pittore Henry de la Toulose-Lautrec (sembra che sia stato proprio lui a convincere Luise Webber, famosa ballerina, a lasciare il Moulin de la Galette per il Moulin Rouge) ci sono personaggi come Josephine Baker (il cui funerale verrà celebrato nella Chiesa delle Madeleine), Edith Piaf  e Yves Montand.

Oggi vedere uno spettacolo qui non è più uno scandalo anzi... il biglietto d'ingresso comprensivo della cena costa minimo più un centinaio di euro e credo sia necesseria la prenotazione, io purtroppo non ci sono mai stata, ma chi l'ha visto dice che la serata vale completamente l'intero prezzo del biglietto.

Vi lascio con le immagini che ho girato qui davanti e le note del famoso Can Can...




2 commenti:

  1. Noi ci siamo stati! Un'esperienza stupenda. Davvero. il Biglietto costa sulle 80 euro senza cena e champagne ma possiamo dire che per noi, Parigi è stata bella anche per avere visto il Moulin Rogue.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacerebbe un casino anche a me vedere uno spettacolo di can can... confido nella prossima volta ;)

      Elimina

Rispondo a tutti i commenti perchè sono molto importanti... in fondo se scrivo è perchè voglio essere letta.
Grazie per essere passati di qua!