venerdì 6 febbraio 2015

Sulle tracce di Amélie Poulen: le CAFE DES 2 MOULINS

"Dimmi papà se ritrovassi una cosa dell'infanzia a cui tenevi come un tesoro, cosa proveresti? Felicità, tristezza, nostalgia...cosa proveresti?"
"Se parli del nano non ce l'avevo da piccolo."

dialogo tra Amélie Poulen e suo padre Raphael. "Il favoloso mondo di Amélie" (2001)

Parigi, 11 luglio 2013. Entrare ne Le Café des 2 Moulins è come entrare nel mondo di Amélie...c'è tutto; in bagno c'è persino il nano con le foto dei suoi viaggi!

Il Favoloso Mondo di Amélie, film del regista francese Jean-Pierre Jeunet del 2001 che ha per protagonista è la bravissima Audrey Tautou nota in Italia soprattutto per aver interpretato Sophie Neveu ne Il Codice da Vinci e pochi anni dopo la stilista Chanel del film Coco Avant Chanel - L'Amore Prima del Mito.

Il Favoloso Mondo di Amélie è stato un po' il trampolino di lancio verso il cinema internazionale per questa attrice francese: nel 2001 questo film è stato il più visto dell'anno in Francia, mentre in Italia nel 2002 è stato entrato nei primi venti.
La rivista cinematografica Empire l'ha inserito al secondo posto tra i 100 film più belli non americani.

Le prime due volte che sono stata a Parigi Il Favoloso Mondo di Amélie non era ancora stato girato e ovviamente non ho mai notato questa brasserie che all'inzio del nuovo millennio era ormai destinata alla chiusura.

Molti sono i turisti che cercano di rubare qualche foto all'interno e all'esterno del locale a distanza di oltre 10 anni dall'uscita del film; noi eravamo tra questi.
Pensavamo che la fama di questo bar avesse portato i prezzi alle stelle, quindi abbiamo deciso solo di fare la classica "pazzia dell'ultimo giorno" regalandoci una birra dentro ad un locale che abbiamo sempre visto sul piccolo schermo, ma ci sbagliavamo, infatti il menù è alla portata di tutte le tasche...peccato non aver azzardato prima!

Anzi... guardandoci intorno abbiamo notato che l'arredo non è dei più recenti, però è giusto mantenere l'atmosfera del film. Appena tornati a casa abbiamo subito guardato Il Favoloso Mondo di Amélie per l'ennesima volta e a parte qualche piccolo cambiamento, tipo il vetro sul quale venivano scritti i piatti del giorno che non c'è più, e la postazione di Giorgette ai tabacchi che è presente seppur vuota il resto è pressoché identico.

So che è solo suggestione, ma una birra bevuta ad uno di quei tavolini ha tutto un altro gusto.


2 commenti:

  1. "Il favoloso mondo di Amelie" è uno dei più bei film ch'io abbia mai visto... E' fantastico, e mi ha sempre ispirata molto, nel mio modo di scrivere e nel mio modo di approcciare le cose!
    Però, l'ultima volta che sono stata a Parigi, circa 3 anni fa, non sono stata al suo meraviglioso bar... dannatissima me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace molto ed in effetti nei tuoi post ritrovo spesso quell'attenzione che Amelie da alle piccole cose ... per questo mi piace leggerti. Grazie mille per aver lasciato un segno del tuo passaggio!

      Elimina

Rispondo a tutti i commenti perchè sono molto importanti... in fondo se scrivo è perchè voglio essere letta.
Grazie per essere passati di qua!