giovedì 26 febbraio 2015

Tag: #guardacomeviaggio

Foto durante il volo dalla California alla Florida.

Ed ecco che anche io ho deciso di partecipare all'iniziativa proposta da La Folle con l'hashtag #guardacomeviaggio e raccontare dove amo dormire, mangiare, cosa mi piace fare e quei piccoli gesti abitudinari che col tempo diventano dei veri e propri rituali dei quali non si può fare a meno...

Dai su, bando alle ciance e iniziamo!
DORMIRE

Diciamo che io prediligo il classico hotel... sarò estremamente impopolare, ma quando si tratta degli argomenti letto e bagno mi piace avere la mia intimità, quindi evito gli ostelli e tutte quelle strutture che hanno "un bagno per piano" o cose simili.

La seconda cosa che guardo è la zona. Cerco sempre una sistemazione centrale, perché di solito noi giriamo tutto il giorno e arriviamo sempre alla sera cotti come due mele al forno, quindi le che volte rientriamo in albergo prima di cena per farci una doccia e uscire a mangiare, preferiamo essere comodi e avere tante proposte nei dintorni per rilassarci... eh... ormai anche noi siamo vecchi e non abbiamo più i ritmi di una volta!

Tutto il resto non m'interessa: dimensione di stanza e bagno, tv, aria condizionata, frigo... sono cose che guardo con la coda dell'occhio... la connessione invece Wi-Fi inizio a notarla da agosto (dal nostro viaggio di nozze quando telefonavamo in Italia con Skype) comunque seppur mi venga un sorriso a 32 denti quando vedo che c'è, non sono ancora nella fase "se non c'è è una tragedia".

Le stelle le guardo relativamente, soprattutto se le recensioni sono positive, anche se l'unica volta che siamo stati in un hotel a una stella (eravamo a Pinzolo durante il ritiro dell'Inter)... beh... dico solo che in quell'occasione ho veramente capito perchè certe strutture ne hanno una, altre due e altre tre...!

La colazione se è compresa nel prezzo la facciamo sempre in albergo (siamo liguri... buon sangue non mente), quando invece te la propongono come optional può essere a buffet, internazionale o continentale, ma preferisco farmela da Starbucks (quando c'è) oppure nel tipico bar (o altro...dipende dal posto) in zona...

MANGIARE

In genere, quando siamo in viaggio a pranzo mangiamo sempre un panino, oppure andiamo in un classico fast food per non perdere troppo tempo e per lasciare abbastanza spazio per le tipiche merende del posto, mentre a cena diamo libero sfogo alle nostre voglie più nascoste.

Mi piace molto provare piatti tipici e non sono mai stata schizzinosa in quel senso, anzi adoro provare nuovi gusti e sapori, amo la cucina asiatica e anche quella che è considerata cucina spazzatura, solo che da quando è venuta a galla la mia anima vegetariana, provare certe cose è diventato complicato, anche se a San Francisco una cucchiaiata alla zuppa di granchio di mio marito l'ho data...
Al di là dei sapori tipici o meno, nei miei quattro anni di astinenza dalla carne e da pesce, non ha mai trovato grandi difficoltà a mangiare in nessun posto del mondo, un po' perché mi adatto e spesso mi butto sui contorni, un po' perché ormai ovunque c'è anche una parte del menù interamente dedicata a noi "diversamente carnivori". Ecco l'unica volta che mi sono trovata in difficoltà ero Universal Studios di Los Angeles, dove non esisteva nemmeno un panino che sia uno, senza carne o pesce dentro... in quel caso ho preso quello con la cotoletta di tacchino, maionese, pomodoro e insalata, ho tolto la cotoletta e mangiato il resto... a mali estremi, estremi rimedi...

MUOVERSI

Se posso evito il treno, perché non mi piace... non voglio sputare nel piatto dove ho mangiato tantissime volte durante gli anni dell'Università, però nella mia personle lista dei mezzi di trasporto preferiti, il treno è all'ultimo posto...

Di solito mi piace raggiungere il luogo in macchina, perché adoro viaggiare in auto e vedere il panorama che si trasforma, ascoltando la mia musica preferita, e cantando a squarciagola, poi una volta raggiunto il luogo se posso mi sposto a piedi o con i mezzi pubblici e qui mi ricollego al discorso sia del cibo che della zona dell'hotel... sia a me che a mio marito ci piace molto assaggiare la birra, i vini, gli aperitivi tipici, quindi guidare dopo aver bevuto non va bene oltre che ad essere illegale... ecco anche perchè mi piacciono sistemazioni centrali e perchè preferisco una volta arrivati preferisco i mezzi pubblici all'affitto di mezzi sul posto.

Mi piace molto anche la nave, quando sono andata a Londra nel lontano 1996, arrivare dal mare e vedere sempre più vicine le bianche scogliere di Dover è un'immagine che ho nitida nella testa, anche se sono passati quasi vent'anni e se io all'epoca ne avessi solo 12... mi sentivo un po' come Kevin Costner e Morgna Freeman in Robin Hood - Principe dei Ladri.

L'aereo mi piace molto, mi piace il vuoto che senti allo stomaco durante il decollo, inoltre è pratico e veloce...

Ricapitolando: in linea di massima uso o la mia cara vecchia macchinina, ma quando il tempo stringe e il viaggio è lungo scelgo l'aereo.

ATTRAZIONI

Io voglio vedere tutto!!! 
In genere quando decido di partire faccio una lista delle cose che non posso assolutamente perdere e poi, tutto quello che è sulla strada bene venga. Per quel che riguarda: musei, chiese, parchi cittadini e torri se a pagamento faccio solo quello che mi interessa, se invece è gratis vado dappertutto se poi non mi piace esco più in fretta. I parchi divertimento invece sono la mia ossessione... e lo so che a trent'anni suonati può diventare una vera e propria patologia da curare però non ci posso far niente: davanti a una montagna russa non riesco a dir di no!

ABITUDINI



 In uno dei primi viaggi in Belgio (indicativamente metà anni '90) mi sono comprata uno zainetto della Kipling grigio (foto qui sopra) che da allora mi ha accompagnato in tutti i miei viaggi, nelle mie gite fuori porta ed è venuto con me a vedere tutti i gran premi, i vari Saloni di Milano, Motor Show e via dicendo. Devo dire che ultimamente lo alterno a grandi borse capienti più "fashion", però in valigia o magari piegato nella gigantesca borsa c'è sempre... non si sa mai...

Per quel che riguarda i souvenirs a quando stiamo insieme e da quando insieme abbiamo scoperto che ci piace girare, ci compriamo una calamita che attacchiamo alla cappa della cucina (eccone un angolo nella foto qui sopra), inoltre teniamo in una vecchia scatola di latta che era di mia nonna tutti i biglietti e depliant di quello che abbiamo fatto...

E poi... ah sì... io difficilmente rinuncio al caffè e lo prendo amaro, quindi quando mi danno la tazza con bustina me la infilo nella borsa e la porto a casa...

E voi?

11 commenti:

  1. nooooooooo ma sai che anche io mi porto a casa tantissime bustine di zucchero.. anche se in realtà lo metto sempre nei miei cafè quindi devo sempre chiederne altre!
    ma che bello quindi il viaggio di nozze è stato in california?
    anche io amo troppo i viaggi on the road e quest anno vorrei provare rpima o poi un campeggio, magari anche fare glamping!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il glamping dev'essere una figata pazzesca, mooolto meglio del classico campeggio ;P

      Elimina
  2. Vedo che le calamite piacciono a tanti viaggiatori :) adoooro il fatto che ti porti dietro sempre lo stesso zaino! E la scatola di latta di tua nonna è ancora meglio! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le calamite non le avevo mai considerate perchè non avevo posti da attaccarle, dato che la cucina dei miei stile provenzale-antico è intoccabile da quel punto di vista, poi un giorno sono andata a casa della mia capa che è ha un ambiente molto moderno e aveva calamite ovunque!!! Mi sono piaciute così tanto che ho iniziate a comprarle anche io, solo che col tempo diventano una droga!!! ;)

      Elimina
    2. Anche la cucina dei miei non ha calamite, mentre il frigo di casa mia è di metallo e quindi ci attacco di tutto :)

      Elimina
    3. :D Io da poco ho iniziato anche sul forno... urgono spazi vuoti!!!

      Elimina
  3. Anche io detesto i treni e anche io evito assolutamente posti in cui debba dividere il bagno con sconosciuti... potrò sembrare schizzinosa, ma è una delle poche cose su cui proprio non riesco a sorvolare!
    Bellissimo che ti porti sempre lo stesso zaino! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che qualcuno la pensa come me... pensavo di sembrare altezzosa :$... Eh si lo zaino ormai è parte di me... se non lo porto mi sento vuota e anche in colpa per averlo tradito dopo tanti anni!

      Elimina
  4. Anche tu ti sei fatta contagiare da La Folle! :D Anche io ho aderito!
    Non ci posso credere, anche tu viaggi ancora con il borsone Kipling! Pensavo di essere l'ultima! Io ho il tipico borsone blu da viaggio...ha visto più posti lui che Cristoforo Colombo! :
    E anche tu condividi la passione per le calamite! :)
    A presto! G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah meno male che non sono la sola, perchè certi sguardi mi facevano sentire un po' "demodè"...
      Direi che è impossibile non essere contagiati! Passerò a trovarti subito! Grazie mille, a presto!

      Elimina
  5. QUANTUM BINARY SIGNALS

    Professional trading signals delivered to your cell phone every day.

    Follow our trades today and profit up to 270% per day.

    RispondiElimina

Rispondo a tutti i commenti perchè sono molto importanti... in fondo se scrivo è perchè voglio essere letta.
Grazie per essere passati di qua!