giovedì 12 marzo 2015

...Ciak si gira! WALT DISNEY STUDIOS

 "Ci sei dentro bello! Guardati intorno!"
Scorza - Alla Ricerca di Nemo (2004)

Marne-La-Vallée, 08 luglio 2013. Oggi vi voglio parlare degli studi cinematografici più magici Francia... Siete pronti? Ok... andiamo...!


Innanzi tutto (così capite subito se l'argomento può interessarvi o meno) vi dico che non siamo in uno studio cinematografico, ma in un parco divertimenti della Disney.
 Nato nel 2002 quest'area del Disneyland Paris Resort vuole far si che i visitatori si calino nel ruolo di attori principali; è diviso in 4 mini aree tematiche, chiude alle 19.00 (molto prima del Dinsyeland Park) e noi dall'apertura fino a quell'ora siamo quasi riusciti a fare tutto, quindi direi che una giornata è sufficiente, ma se volete fare tutto, tutto, tutto, tutto un solo giorno non basta...
Una volta varcato il grosso cancello d'ingresso (che si vede nella foto all'inizo del post), si entra nell'area chiamata Front Lot, dove a dare il benvenuto ai visitatori del Walt Disney Studios è una piazza intitolata ai capostipiti del cinema: i Fratelli Lumière che al centro ospita una fontana dedica al pilastro portante della Disney: Topolino.

Poco lontano da Place des Frères Lumière si può vedere il simbolo dal 1939 dei Disney Studios in California, la Earful Tower (gioco di parole con il nome Tour Eiffel e il termine "ears" che in inglese significa "orecchie") alta 33 metri. Cisterne simili a queste venivano riempite d'acqua nella vecchia Hollywood per spegnere eventuali incendi.

Eccoci con alle spalle Piazza dei Fratelli Lumiére e la fontana di Topolino.
In questa parte del parco non ci sono attrazioni: si entra nello Studio 1 (dove rimarrete a bocca aperta per la scenografia) che ospita negozi e ristoranti tematizzati in stile "Hollywood anni '30", gli anni in cui venne prodotto il primo lungometraggio Disney: Biancaneve e i Sette Nani del 1937.

 Usciti dallo Studio 1 vi troverete nella zona chiamata Production Coutyard ed esattamente in Piazza Disney Bros che al centro ospita la statua di Walt Disney e Topolino presente in molti altri parchi Dinsey. La curiosità è che in genere questi due personaggi sono girati verso il centro del parco, mentre in questo caso il loro sguardo è rivolto all'uscita. La motivazione di questa anomalia sembra essere una sottile protesta dei progettisti per aver costruito un polo di divertimenti di qualità inferiore rispetto agli standard della società.
Ma veniamo alle attrazioni presenti:
lo Stitch Live! è uno spettacolo interattivo, forse rivolto ai più piccoli con protagonista Stitch (non so dirvi altro perché è tra le cose che non abbiamo fatto).
Un altro spettacolo rivolto al giovane pubblico è il Playhouse Disney Live On Stage! ispirato all'omonimo programma (e anche questo lo abbiamo saltato).
Vi starete chiedendo: ma avete fatto qualcosa? In effetti si; CinéMagique per esempio, è uno spettacolo per tutta la famiglia (forse piacerà più ai grandi che ai piccini) ed è unico al mondo (ad oggi potete trovarla solo al Walt Disney Studios). Qui non incontrerete nessun personaggio Disney, ma vi troverete ad assistere ad un film molto speciale; consiglio a tutti di fare questa attrazione e mi unisco al coro del sito non specializzato dedicato al Disneyland Paris (al quale vi consiglio di dare un occhio se avete in programma una gita qui): Mondo Disneyland che suggerisce di mettersi in fila prima di lasciare il parco. E' davvero molto bello.
Studio Tram Tour vi farà scoprire i retroscena dei set cinematografici, in particolar modo capirete cosa accade davanti alla cinepresa quando sullo schermo vediamo una catastrofe. Se non avete mai fatto attrazioni di questo genere sicuramente resterete soddisfatti, se invece siete già stati per esempio a Movieland al Magma 2... o meglio ancora allo Studio Tour degli Universal Studios... beh forse resterete delusi.

 L'attrazione star di questa parte del parco è The Tower of Terror. L'ambientazione è spettacolare: i visitatori entrano nella hall di un hotel degli anni '30 in completo stato di abbandono. Dopo aver attraversato varie stanze e corridoi verrete invitati a salire su un ascensore, ma durante la corsa un fulmine vi catapulterà in un'altra dimensione. Non è la solita free fall tower (torre con caduta): è molto più leggera per quanto riguarda il livello adrenalinico, ma molto più spettacolare per quel che riguarda gli effetti speciali. Da non perdere per nessun motivo. Inoltre questo gioco ha il Fast Pass, ossia quel meccanismo ormai presente in tutti i parchi divertimento che permette di saltare la fila. Al Dinseyland Paris, questo servizio è completamente gratuito; le attrazioni più gettonate hanno a fianco delle macchinette (tipo quelle dei parcheggi...) dove chiunque può strisciare il proprio biglietto d'ingresso in cambio di un tagliandino con su scritto a che ora presentarsi. L'incoveniente è che le prenotazioni sono limitate e non si possono cancellare; si crea come una sorta di lista d'attesa che parte dall'orario di apertura e si esaurisce con la chiusura del parco e se qualcuno prenota una corsa e poi non si presenta il fast pass viene perso. Comunque all'inizio di ogni fila, e sopra ognuna di queste macchinette è segnato rispettivamente il tempo di attesa e l'ora alla quale è arrivata la prenotazione. Un ultimo consiglio: non presentatevi prima dell'orario del biglietto tanto non vi faranno passare.

Infine è qui che passa l'unica parata del Walt Disney Studios: la Disney's Star'n'Cars, molto più piccola rispetto a quelle del Disneyland Park, ma comunque molto carina (nel video a fondo pagina potrete vederla in versione quasi integrale).

 La Toon Studio aperta nel 2007 è la parte più nuova del parco. Oggi ospita due spettacoli: Animagique e Art of Disney Animation (che si svolge sotto il cappello di Topolino Apprendista Stregone nella foto); nel primo troviamo Topolino e Paperino alle prese con la realizzazione di una scena, e il papero a corto d'idee aprirà una scatola di vecchie pellicole sprigionando marionette e altri personaggi famosi. Il secondo invece ci porta a scoprire la creazione dei personaggi Disney attraversando quattro sale diverse e con un maestro d'eccezione: Mushu di Mulan (qui con le cuffie lo spettacolo si può ascoltare anche in italiano).

Poco distante troviamo due classiche giostre meccaniche (adatte ai bambini): Cars: Race Rally dove a bordo di Saetta McQueene e dei suoi amici potrete roteare in ogni direzione e Flying Carpets over Agrabah all'interno del quale si potrà fare un giro sopra a Tappeto di Aladdin.
Dal 2014 nel Toon Studio si può salire sulla nuova dark ride ispirata a Ratatouille (pare che sia una cosa molto innovativa!), ma anche le attrazioni più recenti del Walt Disney Studios inaugurate nel 2010 si trovano qui: si tratta del Giardino di Andy, il bimbo di Toy Story. Qui i visitatori si ritroveranno improvvisamente ad assumere le dimensioni di un soldatino e tra peluche giganteschi e dadi ancor più grossi potranno salire a bordo di tutti quei giocattoli che amavano da bambini (come molto probabilmente facevano fare ai loro soldatini). Così  in RC Racer si possono provare le brezza di correre su un percorso a U alto 25 metri comodante seduti su una macchinina della Mattel (la Disney ha dovuto chiedere l'autorizzazione all'azienda in questione per riprodurre la loro mini-vettura), oppure salire su uno di quei cani col corpo a molla (Slinky Dog Zig Zag Spin) che percorre una serie di sali e scendi in tondo e per finire lanciarsi con un paracadute in Toy Soldiers Parachute Drop.

 Qualche parola in più la merita Crush's Coaster, ispirato al film Alla Ricerca di Nemo. Si sale a bordo di Scorza, la tartaruga che Marlin incontra nel corso del suo viaggio e dopo un breve percorso tipo dark ride dove si possono rivivere le emozioni del cartone animato, si entra nella corrente australiana e la tranquilla passeggiata diventa un roller coaster. E' un gioco da non perdere e adatto a tutti, l'inconveniente è che la coda è molto lunga quindi il consiglio è quello di mettervi subito in coda se visitate il parco dalla mattina, dato che non è previsto il fast pass.

 L'ultima area si chiama Blacklot ed è dedicata agli effetti speciali, non a caso la via che porta alla piazza principale, Place Sergio Leone si chiama Rue Georges Méliès, inventore del cinema fantascientifico.
Lo spettacolo principale è Moteurs...Action! Stunt Show Spectacular, ossia un'esibizione di stuntman che fino a pochi anni fa era unica nel suo genere nei parchi Disney e che ha un'ospite d'eccezione: Saetta McQueen.... Secondo me se avete già visto altri spettacoli simili (come a Mirabilandia o a Movieland)r resterete delusi, anche se qui alla fine della scena svelano il trucco...!
Tra le attrazioni invece troviamo Armageddon: les Effets Spéciaux. Ad accoglierci all'ingresso c'è l'armadillo usato nel film che ci da già un assaggio di quello che ci aspetta... come primo passo ci fanno entrare in una sala dove l'indimenticabile Michael Clarke Duncan (J. Otis "Bear" del film in questione ... forse se vi dico John Coffey de Il Miglio Verde vi dice qualcosa in più?) scomparso nel 2012, attraverso un video ci mostra la scena che andremo a girare, poi in una seconda sala ci attende il classico "Ciak si gira!". Anche in questo caso mi unisco al suggerimento di Mondo Disneyland e vi consiglio di fare questo gioco tra i primi della giornata perché come prima attrazione può essere piacevole, ma come ultima potrebbe risultare deludente...
E siamo così giunti all'apice di adrenalina del Walt Disney Studios e forse dell'intero parco. Sto parlando del Rock'n'Roller Coaster Starring Aerosmith. Il contesto è un tour de force all'interno della Records, una della case discografiche più famose al mondo, durante una registrazione degli Aerosmith. Qui con la musica a tutto volume verremo lanciati da 0 a 100 km orari in meno di tre secondi. La fila di questa attrazione è un museo, con tutti cimeli musicali.

In questa zona infine c'è questo simpatico ombrello nero dove se ci si va sotto comincia a piovere... decisamente una cavolata alla quale è impossibile resistere!





6 commenti:

  1. Sembra fighissimo!! Ci voglio andare da sempre ma ancora non ce l'ho fatta! Speriamo un giorno il mio sogno si avveri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Walt Disney diceva "se puoi sognarlo puoi farlo" ... ;)
      Grazie della visita! A presto.
      -natti-

      Elimina
  2. Non conoscevo questo luogo! Mi sembra adattissimo per trascorrere una bella giornata in famiglia ma non disdegnerei neanche una visita da sola col mio compagno :D Il mondo di Walt Disney è sempre magico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci sono andata coi miei da piccola, poi sempre con loro da adolescente e infine con quello che ancora non era mio marito ed ogni volta è stato bellissimo, però io sono un caso a parte, io sono malata per i parchi... pensa che durante il viaggio di nozze sono andata al walt disney world in florida...

      Elimina
  3. Ne avevamo sentito parlare, ma non ci eravamo mai informati bene di cosa ci fosse dentro, sembra davvero interessante!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che nel complesso ho visto parchi migliori, però ci sono quelle due o tre attrazioni che meritano davvero!

      Elimina

Rispondo a tutti i commenti perchè sono molto importanti... in fondo se scrivo è perchè voglio essere letta.
Grazie per essere passati di qua!