domenica 8 marzo 2015

La splendida CATTEDRALE di NOTRE-DAME de Paris e il suo TESORO

"Parigi si sveglia e si sentono già le campane a Notre Dame
il pane è già caldo e c'è gente che va per le vie della città
le campane dai forti rintocchi
come canti risuonano in ciel
e tutti lo sanno il segreto è nel lento pulsar delle campane a Notre Dame.
Ascoltate sono bellissime no?
Tante sfumature di suono,
tanti umori che variano,
perché sapete non è che loro suonino per conto proprio...
Ah no!?
No stupidone,
lassù in alto in alto nell'oscurità del campanile vive il misterioso campanar..."

"Le Camapane di Notre-Dame" dal film Disney "Il Gobbo di Notre-Dame" (1996)

Parigi, 07 luglio 2013. Quante volte abbiamo sentito parlare della Cattedrale di Notre-Dame? L'abbiamo vista nei film, nei cartoni animati e sui libri di storia, l'abbiamo letta in diversi romanzi, abbiamo seguito il ritmo col piede durante alcuni musical dove voci stupende la raccontavano a suon di musica...
Adesso ve la racconto io, in modo molto modesto e senza pretese, lasciando soprattutto che siano le immagini che ho scattato a parlare per me, perché da aggiungere a questo colosso c'è ben poco...
L'ultima volta che siamo stati a Parigi (ossia nel 2013) è stato impossibile fotografare interamente la Cattedrale di Notre-Dame da una certa  distanza...come si può vedere dalla foto infatti dall'altezza della porta in giù c'è una specie di pannello....

In realtà non è un vero e proprio pannello, si tratta di una tribuna montata davanti alla cattedrale per celebrare i suoi primi 850 anni di vita (è stata costruita nel 1163) insieme ad altri eventi e iniziative particolari, la più importante delle quali è forse il ripristino della suoneria di Notre-Dame a com'era prima della Rivoluzione francese e all'aggiunta di una nuova campana.

A parte il fatto che questa gradinata copre parte della facciata è una bellissima cosa (soprattutto se si arriva qui dopo una giornata passata tra il Louvre, una passeggiata fino a Place del Concorde e poi un'altra da Place de la Bastille fino a qui) perché ci si può comodamente sedere su uno di questi scalini e ammirare questo magnifico edificio, rilassandosi e magari scattando qualche foto annoiata (tanto le foto in luoghi come questo non sono mai troppe).

La famosissima facciata della Cattedrale di Notre-Dame è divisa in cinque livelli. In questa foto si vedono parte dei due livelli inferiori: uno dei tre portoni e la Galleria dei Re.
 La porta raffigurata è quella centrale chiamata Portale del Giudizio Universale con la resurrezione dei morti mentre ai lati ci sono il Portale della Vergine (interamente dedicato alla Madonna) e il Portale di Sant'Anna (intitolato alla nonna di Gesù, ossia la mamma di Maria).

Qui si vedono il secondo e il terzo livello.
La Galleria dei Re è composta da 28 statue alte 3,5 metri raffiguranti i Re di Giuda e di Israele. Durante la Rivoluzione francese queste sculture vennero decapitate dai Sanculotti (i partigiani della Rivoluzione, tanto per dare una definizione sbrigativa) che avevano erroneamente creduto che rappresentassero i re francesi. Le 21 teste recuperate sono esposte al Museo di Cluny, quelle che vediamo oggi sono state ricreate nel 1800.

Il terzo livello invece è occupato dal Rosone che ha un diametro di 9,6 metri e che incorona la statua della Vergine.

Il quarto livello rappresenta la Galleria delle chimere. Le chimere sono delle figure mitologiche composte da un insieme di parti del corpo prese da animali diversi.
La testa che sporge sotto alla chimera invece è una gargouille, la cui funzione è quella di una grondaia; per chi ha visto il cartone animato della Disney Il gobbo di Notre-Dame Victor, Hugo e Laverne sono tre gargouilles.

 Qui si vedono invece il terzo, il quarto (descritti sopra) e il quinto livello, ossia le due torri alte 69 metri.
Queste si possono raggiungere percorrendo una scala a chiocciola di 422 gradini per la Torre Sud e 386 per la Torre Nord dalla quale si può raggiungere anche la Galleria delle Chimere per la cifra di 8.5 euro.

 Queste imponenti mura, all'interno delle quali ci si sente davvero piccoli fisicamente, sono state testimoni di tantissimi avvenimenti storici come l'incoronazione a imperatore di Napoleone Bonaparte.

All'interno di Notre-Dame ci sono numero vetrate colorate e tra queste due rosoni che hanno un diametro di circa 13 metri  e sono distinti da due colori e due temi differenti: quello a Nord (nella foto sulla destra) è blu e raffigura l'Antico Testamento, mentre quello Sud è viola e raffigura il Trionfo di Cristo con scene del Nuovo Testamento.

Questo è l'altare maggiore della Cattedrale di Notre-Dame che risale al grande restauro che iniziò nel 1845 per finire 23 anni dopo.
Dietro all'altare una statua della Pietà con ai lati due statue raffiguranti Luigi XIII e Luigi XIV.

L'organo maggiore composto da 8000 canne, è il più grande di Francia.


 Visitare l'interno della Cattedrale di Notre-Dame non costa nulla e si possono scattare foto e girare video.

A pagamento (3,00 euro a persona) è invece il Tesoro di Notre-Dame che si trova dentro all'edificio e che custodisce la Corona di Spine che cinse la testa di Gesù.

IL TESORO di NOTRE-DAME

Il Tesoro della Cattedrale di Notre-Dame è famoso soprattutto perché tra le altre cose, custodisce tre reliquie della Passione di Cristo, ossia la Corona di Spine, una frammento della Croce e un Chiodo. Come già detto, il Tesoro si può visitare tutti i giorni per la cifra di 3,00 euro, ma attenzione...: se andate soprattutto per ammirare la Corona di Spine tenete presente che viene esposta solo il primo venerdì del mese e tutti i venerdì di Quaresima...

 Tra i pezzi sacri e le reliquie esposte, ecco il flagello di Saint-Louis, ossia Re Luigi IX che regnò in Francia dal 1226 al 1270 e si trova in una teca accanto alla sua tunica.

Questo reliquiario invece contiene un frammento della Croce di Saint Claude.

 Questo invece (interamente ritratto sulla destra) contiene un frammento della Vera Croce (quella sulla quale fu crocifisso Gesù), che si può vedere nel dettaglio nella foto a sinistra.
La foto a destra ritrae uno dei primi reliquiari commissionati per contenere la Corona di Spine, mentre a sinistra si trova uno dei sostituti del contenitore appena descritto perché considerato fuori moda e comandato a inizio 1800.

Questa immagine in oro invece è nella bacheca dedicata a Giovanni Paolo II, che due volte ha visitato la Cattedrale di Notre-Dame, lasciando come da tradizione il suo dono per il Tesoro.

Vi lascio con alcune immagini che ho girato dentro alla Cattedrale di Notre-Dame.

video


8 commenti:

  1. Grande Natascia con te Notre Dame è piu bella.
    Ottime fotografie,
    Complimenti
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie... sei sempre gentilissimo!
      Ti auguro una splendida giornata!
      A presto.
      -nati-

      Elimina
  2. Ok, ne abbiamo sentito parlare in tutte le salse, ma come si fa a non rimanere ammaliati davanti a questa Chiesa! E' troppo bella e le tue foto sono proprio carine!!

    RispondiElimina
  3. Ohhhh Notre Dame...che spettacolo! Per me è la cosa più bella che si possa ammirare a Parigi. Dalle foto non si può capire quanto sia maestosa e quando ci si trova al suo cospetto si rimane senza parole!
    Belle foto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione... è gigantesca, anche se io (lo so, sarò estremamente impopolare) sono rimasta molto più colpita dal Sacro Cuore... ;)
      Grazie della visita. A presto!
      -nati-

      Elimina
  4. Bellissima, purtroppo me la sono persa. Conto di rimediare appena possibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si... è una di quelle cose che sentiamo nominare da così tanto tempo che è obbligatorio vederla almeno una volta nella vita ;)

      Elimina

Rispondo a tutti i commenti perchè sono molto importanti... in fondo se scrivo è perchè voglio essere letta.
Grazie per essere passati di qua!