venerdì 31 luglio 2015

L'isola del silenzio: l'ISOLA di SAN GIULIO

L'Isola di San Giulio vista da Orta San Giulio.
"Ascolta l'acqua, il vento, i tuoi passi..."
(massima sul silenzio che si trova sull'Isola di San Giulio)

Un piccolo e unico isolotto al centro di un lago. Un'unica via che lo percorre. Un'abbazia che occupa gran parte del suo spazio. 
TRA LEGGENDA...

Pozzo nell'Isola di San Giulio.
Siamo intorno alla fine del '300 quando due fratelli partono dall'isola di Egina in Grecia con lo scopo di costruire quante più chiese possibili. Dopo un lungo girovagare Giulio e Giuliano arrivano sulle sponde di quello che oggi conosciamo come Lago d'Orta; alle loro spalle si sono lasciati tanti chilometri e 99 edifici religiosi.

La Via del Silenzio. Isola di San Giulio.
Giuliano forse stanco, forse incantato da questi luoghi termina la sua corsa a Gozzano, mentre Giulio prosegue il suo cammino verso Nord, alla ricerca di un luogo degno della sua centesima opera.

Il Lago d'Orta visto dall'Isola di San Giulio.
Il Santo che oggi da il nome a questi posti resta colpito dal fascino di quell'unica isoletta al centro del lago: è quello il luogo che cercava, anche se non trova nessuno disposto a traghettarlo sulle sue rive, perché quelle acque e quel lembo di terra sono abitate da pericolosi draghi e serpenti.

Via del Silenzio. Isola di San Giulio.
Giulio non si da per vinto, stende il suo mantello sulle acque del lago e lo usa come zattera, scaccia le bestie che popolavano quel luogo bellissimo e inizia la costruzione della sua centesima chiesa che oggi è conosciuta come Basilica di San Giulio e che ospita dentro a una teca di vetro, nella cripta il corpo di San Giulio, patrone dei muratori.

...E STORIA...

Scorcio di Via del Silenzio. Isola di San Giulio.
Come spesso accade però i ritrovamenti archeologici allontanano la storia reale dalla leggenda; sembra che l'Isola di San Giulio sia stata abitata dall'uomo già dai tempi del neolitico e per quel che riguarda gli anni nei quali è ambientato il mito che lo circonda è stato trovato poco o niente, se non i resti di una chiesa costruita tra il '400 e il '600.

Muraglione del Grande Seminario Vescovile. Isola di San Giulio.
Alle soglie dell'anno 1000 su questo pezzo di terra troviamo un castello abitato dalla signora Willa, moglie di Berengario II Re d'Italia e assediata dall'Imperatore del Sacro Romano Impero Ottone I, il quale distrusse la chiesa originaria, quella che forse poteva conservare qualche reperto che legasse l'Isolotto di San Giulio alla leggenda che vi ho raccontato.

Isola di San Giulio, scorcio della Basilica di San Giulio.
Il castello venne abbattuto nel 1841 per far posto al Grande Seminario Vescovile che occupa gran parte dei 650 metri di perimetro dell'isola.

Il lago d'Orta visto dall'Isola di San Giulio.
Dal 1973 il Seminario è stato trasformato in un monastero benedettino: l'Abbazia Mater Ecclesiae, all'interno del quale vengono svolte ricerche, studi, traduzioni di testi antichi e restauri.


Isola di San Giulio, scorcio del paese di Pella lungo Via del Silenzio.
Un'aura di spiritualità si respira in ogni angolo dell'unica via dell'isola che si chiama Via del Silenzio e che percorrendola tutta vi porterà al punto di partenza.
 
Isola di San Giulio, uno dei dieci cartelli sparsi lungo Via del Silenzio.

 Il rumore del silenzio infatti vi accompagnerà in ogni passo della vostra visita sull'Isola di San Giulio. Dieci cartelli (come quello nella foto) vi proporranno delle massime sull'assenza del rumore e sulla meditazione.

L'Isola di San Giulio è parte del comune di Orta San Giulio, ma è raggiungibile anche dagli altri paesini che si trovano sulle rive del lago, come per esempio Pella e Omegna. Ad ogni modo per ogni altra informazione pratica vi rimando al sito sulla Navigazione del Lago d'Orta.



9 commenti:

  1. bellissimom non ci sono altre parole! bellissima quest isola davvero un incanto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto piccola e molto carina...merita una visita ;)

      Elimina
  2. Molto carina quest'isola. Adoro le passeggiate all'insegna della curiosità e della storia, se fosse per me altro che mare in estate, solo gite.
    Molte volte è più intrigante scoprire le leggende legate ad un posto piuttosto che la sua storia nuda e cruda.
    Se non fosse distante da me ci andrei di sicuro.

    ANELLOAPOIS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono pienamente d'accordo con te... il mare mi piace molto però preferisco girare e scoprire luoghi nuovi... se passi di qui un pensierino faccelo perchè è davvero un luogo carino ;)

      Elimina
  3. Che bella, non ne avevo mai sentito parlare!! E pensare che due mesi fa mi sono recata al Lago di Como che è nelle sue vicinanze! Mi hai dato un ottimo spunto per tornare ^^ ! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tornaci che ne vale proprio la pena! Grazie del passaggio :*! A presto!

      Elimina
  4. FreedomPop is UK's only FREE mobile communications provider.

    Voice, text & data plans always start at £0.00/month (100% FREE).

    RispondiElimina

Rispondo a tutti i commenti perchè sono molto importanti... in fondo se scrivo è perchè voglio essere letta.
Grazie per essere passati di qua!